Riunione sindacale - Sindacato Militare Arma Carabinieri SMAC

"gladio pacem quaerunt"
Vai ai contenuti

Menu principale:

Riunione sindacale

Notizie
Si è svolta il 10 ottobre 2019 la prima riunione sindacale che ha visto una grande partecipazione di OOSS della Polizia di Stato, di soci del Sindacato ed un interessato pubblico. Il Segretario Generale Luca PASSACANTILLI ha introdotto i lavori, porgendo i saluti a tutti gli intervenuti e passando poi la parola al Presidente Nazionale Domenico CALLEA. Assisitito dai Vice Presidenti Nazionali: Paolo PUMILIA e Orazio DI MARTINO, il Presidente ha chiesto un minuto di silenzio per commemorare i colleghi uccisi a Trieste,  Matteo De Menego e Pierluigi Rotta.
Si è parlato del diritto di essere sindacato presentando il decreto del Ministero della Difesa. Tema del giorno la presentazione dei progetti del Sindacato Militare Arma Carabinieri, innovativi ed importanti:

APERTURA DI UN CENTRO ASCOLTO gestito da una equipe di psicologi e pricoterapeuti dedicato alla prevenzione dei suicidi nelle forze di Polizia;
ASSICURARE UNA FORMA DI DIFESA LEGALE COMPLETA, ED ANCHE GRATUITA gestita da qualificati ed importanti avvocati e professionisti;
INTEGRAZIONE CONTINUA tra le Forze dell'Ordine partendo dalla base, iniziando a collaborare tra Sindacati e con il CRAL Polizia di Palermo;
COMMISSIONI DIFESA DISCIPLINARE e AMMINISTRATIVA affidata a validi colleghi, professionisti e legali;
CONVENZIONI con medici, negozi, società varie.
ASSISTENZA SANITARIA integrativa.

Hanno preso la parola: il Segretario Provinciale del SIULP Giacomo PROCIDA, che ha portato il proprio saluto e la solidarietà dell'intero Sindacato Unitario Lavoratori di Polizia, sottolinenado il coraggio che contraddistingue tutti i componenti del Sindacato Militare Arma Carabinieri; il Segretario Provinciale del SAP Massimo NICOLICCHIA, che ha trasmesso gli auguri di tutti gli appartenenti al Sindacato Autonomo di Polizia, sottolineando come Poliziotti e Carabinieri svolgano il loro compito con enorme difficoltà e sacrificio. Sottopagati, lasciati soli ad affrontare le difficoltà della professione. E' seguito l'intervento del rappresentante unitario di base sindacale della UIL PA Alessandro GALIOTO che ha salutato e ringraziato tutti per l'Unione Italiana del Lavoro Pubblica Amministrazione.
Sono intervenuti gli avvocati Rosario IMBERGAMO e Antonio VECCE che forniranno il loro contributo al Sindacato Carabinieri. Stipulata anche una convenzione con lo studio legale Salvatore Sansone che fornirà assistenza legale Penale, Penale Militare, Civile ed Amministrativa.
Presentata l'equipe di psicologi e psicoterapeuti che forniranno il loro apporto al Sindacato, che intervenendo hanno sottolineato come sia allarmante il fenomeno dei suicidi tra gli appartenenti alle Forze di Polizia. Su un campione di 100mila uomini appartenenti alle Forze di Polizia e Armate si ha una media di 9,9 suicidi contro quella di 5 in relazione a 100 mila persone. Un elemento di causa, ma non l'unico,  il forte stress a cui si viene sottoposti svolgendo una delicata professione al servizio degli altri. Fortemente voluto, in via di perfezionamento, il centro di ascolto permanente per il contrasto ai suicidi nelle FF di Polizia. Una mail a disposizione di quanti ne abbiamo bisogno, anche in forma anonima: operatori, amici, parenti, mogli e figli, per ricevere un consiglio o un suggerimento che potrebbe salvare una vita, un matrimonio, una famiglia. Ma anche per iniziare un percorso nel pieno rispetto della privacy e della deontologia medica. Il centro è seguito da professionisti che NON appartengono all'amministrazione militere e garantiscono il pieno e più assoluto anonimato. In più sono previsti degli incontri per parlare di serenità in famiglia, nei luoghi di lavoro e nei rapporti sociali, per capire e prevenire gli stati di stress.
Poi il progetto integrazione che consiste nell'avvicinamento progressivo tra tutte le Forze di Polizia attraverso e con le famiglie prima di tutto. I problemi che riguardano i cittadini in divisa sono uguali per tutti, qualunque sia il colore di questa, ha detto il Presidente Nazionale, e "allora non sia una divisa che divide ma un'uniferme che unisce tutti sottoun'unica bandiera". Se tutte le Polizie d'Italia si uniscono per affrontare i problemi lavorativi si avrebbe una maggiore forza di contrattazione ed un'unica voce, evitando sovrapposizioni che invece indeboliscono. Per raggiungere questo obiettivo si può e si deve iniziare dalla base, dalle donne e uomini che ogni giorno garantiscono la sicurezza alla Nazione. Presente il Vice Presidente del CRAL Polizia di Palermo Santi MORANA, con il quale si è subito stretto una collaborazione. CRAL e Sindacato per fornire servizi da entrambi i fronti e per iniziare questo rapporto di unità e stretta collaborazione. Santi MORANA ha esteso a tutti anche i saluti del Presidente del CRAL Luca PONTILLO.
Il Presidente della Fondazione Trinacria Cesare Pozzo, prendendo la parola, ha portato il suo saluto ed ha  presentato il contratto collaborativo con la fondazione per estendere un validissimo servizio di integrazione sanitaria per tutti i soci iscritti. Un sistema integrativo molto vantaggiosoche che fornirà assistenza sanitaria con prestazioni di altissimo livello.
Presa la parola il vice Presidente Orazio DI MARTINO ha ringraziato gli intervenuti ed in particolare l'avv. Salvatore SANSONE per l'ospitalità e tutti i componenti del CESD che con grande sacrificio riescono a gestire l'area museale da oggi divenuta anche sede del Sindacato Militare Carabinieri.
Infine il Presidente Nazionale del Sindacato a chiusura dei lavori ha donato due antichi manoscritti dell'Arma al centro Studi Salvo D'Acquisto e al polo museale, ricevuti dal Vice Presidente della ONLUS CESD, Terenzio, che ha ricambiato, offrendo ospitalità per ogni evento e manifestazione del Sindacato, nella sede del centro di Via Principe di Granatelli 35.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu